Visualizzazione di tutti i 9 risultati

16.00 

L’Autore, basandosi sulle proprie esperienze professionali, analizza il processo di decisione riguardante problemi che devono essere indagati, affrontati e risolti - attraverso la “formazione” e il “cambiamento” - per giungere al “miglioramento” cui si aspira, quale presupposto della crescita e del benessere sociale.

14.00 

L’Europa dopo la Brexit, l’immigrazione, il terrorismo e la stabilità nel Mediterraneo, le prospettive per il nostro Mezzogiorno, l’impegno dell’Italia sulle le riforme: questi i temi affrontati da Gianni Pittella nella ampia e articolata intervista pubblicata in questo volume.

14.00 

La crisi greca ha costituito la più grave minaccia per l’Europa dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Il piano di Schäuble era chiaro: cacciare Atene dalla Zona Euro per poi ristrutturare tutta l’Unione, creando un nucleo a guida tedesca e una periferia marginale. Dietro i negoziati per salvare Atene, in gioco non c’era solo il destino di Tsipras ma l’avvenire dell’Europa.

16.00 

Oggi, capire come funzionano le banche e definire se le sofferenze siano perdite o mancati arricchimenti, significa non solo ribadire che il risparmio è conseguenza dell’investimento e non viceversa, ma soprattutto impedire il completamento del disegno di dominio della finanza internazionale sul mondo che passa per l’Unione Bancaria Europea e intrecci similari.

16.00 

Oltre venti anni di piccole e grandi furbizie nel nostro Paese: storie di straordinaria furbizia e di truffa che, raccolte dalle cronache, abbiamo voluto riportare qui poiché assumono la pretesa di essere emblematiche del paese dei furbi; di certificare, in un certo qual modo, uno status. C’è, in giro, in libera uscita con salvacondotto, tanta gente che si crede furba, che pensa da furba, che agisce furbescamente.

13.00 

Tra i tanti modi di voler bene al proprio paese quello di sottolineare stranezze, manchevolezze, vizi, coni d’ombra e contraddizioni della società è di sicuro il più tipicamente italiano. Nel riferire con ironia storie, tendenze ed episodi curiosi raccolti dalla cronaca e dal costume, questo libro supera però i luoghi comuni e il gusto per il ribobolo e traccia un ritratto provocatorio e “ben informato sui fatti” di un Paese curioso e assurdo, le cui bizzarrie e singolarità sconfinano spesso nel paradossale o nell’anacronistico.

13.00 

Si moltiplicano gli allarmi sugli effetti catastrofici dei cambiamenti climatici, ma le strategie messe a punto per limitare le emissioni di gas serra e l’aumento dell’anidride carbonica nell’atmosfera fanno segnare scarsi risultati.

13.00 

L’autunno 2006 ha segnato l’esordio del bullismo sui media italiani, in ritardo di anni sull’attivazione di percorsi di recupero e contenimento dei fenomeni di prepotenza all’interno dei nostri istituti scolastici. Da allora, nell’affannosa ricerca di un capro espiatorio sono stati accusati: i giovani senza valori, l’istituzione scolastica e i docenti ormai privi di autorevolezza, i genitori assenti, la sovraesposizione mediatica e l’uso indiscriminato delle nuove tecnologie.

Eurinstant

TERRA E FUTURO

18.00 

Gli accordi internazionali sul commercio e la politica agricola comunitaria europea (PAC), insieme al controllo sui mercati agroalimentari globali da parte di poche aziende multinazionali, danno forma all’agricoltura nel mondo secondo un modello standardizzato, che segue economie di scala ed è orientato al profitto senza curarsi delle differenze tra contesti locali sia ambientali che culturali.

0

Your Cart