Visualizzazione di tutti i 49 risultati

Sag­gis­ti­ca inter­na e inter­nazionale

18.00 

Il testo affronta i temi della crescita economica e della disuguaglianza sociale, analizzando quale sia la relazione tra i due aspetti e quali le politiche sociali e di attivazione necessarie per evitare che i cambiamenti dell’economia producano diseguaglianza e povertà.

20.00 

Il Volume approfondisce i rapporti tra evasione fiscale e criminalità, la trattazione delle frodi in materia doganale, in materia di accise e nel settore dei giochi, con particolare riguardo a quelle dirette all’evasione dell’IVA.  

16.00 

L’Autore, basandosi sulle proprie esperienze professionali, analizza il processo di decisione riguardante problemi che devono essere indagati, affrontati e risolti - attraverso la “formazione” e il “cambiamento” - per giungere al “miglioramento” cui si aspira, quale presupposto della crescita e del benessere sociale.

22.00 

L’Autore offre ai lettori un lavoro molto accurato ed esaustivo, frutto di esperienze personali dirette e di una letteratura critica imponente, una pertinente selezione di fonti, resoconti e cronache, il cui rigore documentale dà all’opera un potente respiro critico.

25.00 

“Il sionista gentile” è il prodotto di una scommessa dell’Autore con se stesso: riuscire a dare, in un unico libro, un’idea articolata di che cosa rappresenti (o dovrebbe rappresentare) questo Paese, minuscolo, se rapportato al contesto geografico in cui si trova, ma di enorme e cruciale importanza sul piano geopolitico. Parlare di Israele vuol dire toccare temi come l’ebraismo, l’antisemitismo, la questione palestinese, Gerusalemme, la Shoah e, inevitabilmente, il negazionismo.

Con cd musicale

18.00 

Strutturato in tre capitoli, questo studio analizza la procedura con cui viene eletto il Presidente degli Stati Uniti unitamente ai poteri di cui questi dispone e ai rapporti che intercorrono tra la Casa Bianca e il Congresso nel sistema politico statunitense.

16.00 

Ognuno di noi si cimenta e si confronta quotidianamente in vario modo con il tema dell’ambiente e delle sue derivazioni: dalla green economy al risparmio energetico, dall’alimentazione “bio” ad un’etica del consumo “sostenibile”. Ma quanti di noi nella pratica quotidiana agiscono consapevolmente e coerentemente nel rispetto dell’ambiente che ci circonda? Come si comportano i Governi e le Istituzioni nei confronti dell’inquinamento? Quali e come sono le politiche che adottano per migliorare complessivamente la qualità dell’eco-sistema?

15.00 

Norman Mailer è una delle figure letterarie più emblematiche della nostra epoca. E tale riconoscimento, che indubitabilmente gli spetta, non può essere disgiunto dalla missione quasi religiosa che egli ha volontariamente assunto su di sé sin dagli inizi della sua carriera: divenire il profeta, il messia autodesignato, dei suoi tempi e del suo Paese.

18.00 

L’unica intervista rilasciata da Osama Bin Laden ad un giornalista non residente nei territori di fede islamica Come arabo-musulmano che vive a Londra da trenta anni, lavorando come giornalista specializzato nelle questioni politiche del Medio Oriente, credo di avere una prospettiva unica rispetto alla storia di al Qaeda ed al suo impatto sulla civiltà Occidentale. Comprendo entrambi i modi di vivere, musulmano e occidentale, e sono certo che sia la cooperazione, e non lo scontro, l’unica strada percorribile.

18.00 

Lo scenario del crimine si è fatto molto più competitivo e molte forme di business criminale si sono affermate grazie alla globalizzazione, prima fisica poi virtuale. Il mondo delle imprese si è ritrovato ad affrontare, nel volgere di pochi anni, nuove forme di minaccia e nuovi rischi, tutti conseguenza della globalizzazione. L’effetto della “pressione” è stato il sorprendente numero di tracolli finanziari e dei casi di malgoverno aziendale che ha spinto i legislatori a svolgere una funzione di supplenza nel governo dell’economia con tutta una serie di strumenti legati alla cosiddetta Corporate Governance.

18.00 

Numerosi e interessanti studi recentemente condotti sulla biologia cellulare dei tumori umani hanno consentito di raggiungere notevoli risultati nel campo dell’oncologia medica. L’isolamento di cellule staminali tumorali e la rinnovata attenzione scientifica sulla popolazione delle cellule tumorali circolanti ripropongono vecchie ipotesi patogenetiche ed aprono interessanti prospettive diagnostico-terapeutiche che coinvolgono tutte le branche dell’oncologia, in particolare l’oncologia cellulare e molecolare, la tossicologia e l’oncologia clinica.

15.00 

Nella società della comunicazione parole vacue e slogan producono ologrammi di paura e insicurezza nell’immaginario collettivo. E noi giungiamo ancora in ritardo e impreparati a questa nuova transizione logica più che tecnologica. Senza la capacità di comprendere gli indicatori principali.

19.50 

Il tema trattato nel libro, di estrema attualità in questo particolare momento storico, si presenta molto stimolate ma anche provocatorio e critico verso quella che viene definita la cultura del “bollino” (soprattutto in tema di rating etico) che proietta l’impresa in un mondo virtuale dove finisce per prevalere, quasi sempre, la forma sulla sostanza e nel quale l’immaginario dell’imprenditore si perde sovente dietro fenomeni più legati alla moda economica che al reale interesse aziendale rispetto alla tematica dei valori quale vero asse portante non solo dell’impresa ma della società in generale.

15.00 

Nel delicato scenario internazionale della distensione, ancora condizionato dalla tragedia del Vietnam, i tanti attori della politica estera americana seguono e partecipano alla crisi del centro-sinistra italiano, assistono sgomenti alla scissione socialista del ‘69, agli attentati di Piazza Fontana, si interrogano sulle aperture di Aldo Moro ai comunisti, sulle ipotesi di contrastare più attivamente l’avanzata del PCI, sul tentativo di Giorgio Almirante di rinnovare in senso democratico la proposta politica del Movimento Sociale e, infine, sulle oscure trame golpiste del generale Valerio Borghese. Basato su una documentazione largamente inedita, questo volume cerca di ricondurre al quadro mediterraneo le coordinate della politica dell’Amministrazione Nixon verso l’Italia.

15.00 

Negli ultimi anni, gli eventi meteorologici eccezionali e la variabilità dei prezzi dell’energia, connesse al mutato contesto mondiale, agli studi sul clima sempre più accurati e ai conflitti militari nelle aree di estrazione del petrolio, hanno riportato la questione energetico-ambientale al centro del dibattito internazionale. Nei vertici dei paesi europei il rischio incombente del surriscaldamento globale è diventato ormai una tematica fondamentale.

15.00 

Il capitalismo, oggi, è fenomeno impensabile senza una “rete cooperante” di attori, tutti indispensabili. Vi è in primo luogo la finanza: qualcuno raccoglie il risparmio di altri e lo convoglia nella disponibilità di chi ha idee giudicate valide per usarlo. Quest’ultimo più che un “capitalista”, è una persona che dovrebbe essere brava a individuare e gestire opportunità con due caratteristiche fondamentali: “vedere lungo” e saper scegliere e gestire uomini, essere cioè un “imprenditore”. Vi è poi il mercato, ove le opportunità si trasformano in danaro, anche perché se il circuito del danaro si interrompe, ossia se il danaro non rende e non viene restituito, ovviamente crolla tutto, ed è giusto che sia così.

14.00 

L’Europa dopo la Brexit, l’immigrazione, il terrorismo e la stabilità nel Mediterraneo, le prospettive per il nostro Mezzogiorno, l’impegno dell’Italia sulle le riforme: questi i temi affrontati da Gianni Pittella nella ampia e articolata intervista pubblicata in questo volume.

14.00 

La crisi greca ha costituito la più grave minaccia per l’Europa dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Il piano di Schäuble era chiaro: cacciare Atene dalla Zona Euro per poi ristrutturare tutta l’Unione, creando un nucleo a guida tedesca e una periferia marginale. Dietro i negoziati per salvare Atene, in gioco non c’era solo il destino di Tsipras ma l’avvenire dell’Europa.

16.00 

Oggi, capire come funzionano le banche e definire se le sofferenze siano perdite o mancati arricchimenti, significa non solo ribadire che il risparmio è conseguenza dell’investimento e non viceversa, ma soprattutto impedire il completamento del disegno di dominio della finanza internazionale sul mondo che passa per l’Unione Bancaria Europea e intrecci similari.

16.00 

Oltre venti anni di piccole e grandi furbizie nel nostro Paese: storie di straordinaria furbizia e di truffa che, raccolte dalle cronache, abbiamo voluto riportare qui poiché assumono la pretesa di essere emblematiche del paese dei furbi; di certificare, in un certo qual modo, uno status. C’è, in giro, in libera uscita con salvacondotto, tanta gente che si crede furba, che pensa da furba, che agisce furbescamente.

13.00 

Tra i tanti modi di voler bene al proprio paese quello di sottolineare stranezze, manchevolezze, vizi, coni d’ombra e contraddizioni della società è di sicuro il più tipicamente italiano. Nel riferire con ironia storie, tendenze ed episodi curiosi raccolti dalla cronaca e dal costume, questo libro supera però i luoghi comuni e il gusto per il ribobolo e traccia un ritratto provocatorio e “ben informato sui fatti” di un Paese curioso e assurdo, le cui bizzarrie e singolarità sconfinano spesso nel paradossale o nell’anacronistico.

13.00 

Si moltiplicano gli allarmi sugli effetti catastrofici dei cambiamenti climatici, ma le strategie messe a punto per limitare le emissioni di gas serra e l’aumento dell’anidride carbonica nell’atmosfera fanno segnare scarsi risultati.

13.00 

L’autunno 2006 ha segnato l’esordio del bullismo sui media italiani, in ritardo di anni sull’attivazione di percorsi di recupero e contenimento dei fenomeni di prepotenza all’interno dei nostri istituti scolastici. Da allora, nell’affannosa ricerca di un capro espiatorio sono stati accusati: i giovani senza valori, l’istituzione scolastica e i docenti ormai privi di autorevolezza, i genitori assenti, la sovraesposizione mediatica e l’uso indiscriminato delle nuove tecnologie.

18.00 

"Romanzo-documento”, incentrato sulla figura di un uomo ormai anziano che, narrando al suo psicanalista le drammatiche vicende della sua giovinezza, rievoca il suo passato nel ghetto di Riga, prima della guerra, e poi nei campi di concentramento di Kaiserwald e Stutthof. Dietro al filo spinato è anche il resoconto fedele e accuratamente documentato del clima sociale e politico della Germania prebellica, del disfacimento e della caduta rovinosa di un popolo soggiogato dalla malia di Hitler.

18.00 

Riflettendo sull’ultimo scritto dedicato a Gramsci da Palmiro Togliatti, poche settimane prima di morire, si avrà modo discoprire un tema attraente del quale finora ci si è scarsamente occupati. “Gramsci, un uomo”, l’articolo del 19 giugno 1964 è il ricordo dello sfortunato compagno che, se ‘filologicamente’ analizzato, appare in tutta la sua inattesa originalità nell'ordine dei rapporti tra i due leader del comunismo italiano. Uno scritto che rivela gli umani scrupoli di Togliatti per i servizi resi a Mosca, durante la travagliata stagione del Comintern, e il bisogno di ogni personaggio della storia di aprirsi a se stesso con coscienza vera, tesa a ripensare un passato non sempre limpido.

24.00 

The book collects essays on the different socio-political aspects of globalization and its effects at the dawn of a financial and geo-political crisis that has invested europe, as well as other emerging economies.

20.00 

Cesare Beccaria pubblicava il suo libro più famoso nel lontano 1764. Dei delitti e delle pene è stato scritto oltre due secoli fa e alcune cose sono cambiate. Alcuni delitti sono rimasti gli stessi, altri sono mutati insieme alla società. Ecco perché gli autori ripropongono un saggio con lo stesso titolo con l’aggiunta di 2.0. L’eredità beccariana non è mutata nel tempo.

18.00 

Dietro e dentro un mondo unificato dalla tecnologia asservita ad un gigantesco supermercato si annida una concezione mercantile-mercatista dell’uomo come tipico esponente dello scambio di prodotti, anche e specialmente speculativi, di servizi, di informazioni e dunque protagonista di un modello di sviluppo, esteso a tutto il pianeta, in cui i diritti dell’uomo si sono risolti sempre più nei diritti dell’azionista e del consumatore, in balia peraltro delle macro-corporazioni informatiche.

20.00 

Parole, immagini, numeri, alfabeti occulti rappresentano gli elementi costitutivi del linguaggio rituale che, a seconda delle loro interrelazioni e delle regole procedurali con cui si combinano, formano codici rituali differenti. Verrà esaminato il linguaggio rituale di più rilevante interesse criminologico, in quanto abitualmente utilizzato in pratiche che possono implicare, per le loro intrinseche modalità, fattispecie di reato.

15.00 

La sfida della complessità ha avuto e ha grandi Maestri. Molto si è scritto sul tema anche se, con tutta evidenza, esso non sembra ancora entrato nel dibattito pubblico in maniera adeguata e pertinente. Il libro, ascoltando tratti del pensiero di Ernesto Baroni, Nikolaj Berdjaev, Edgar Morin, Raimon Panikkar, Edith Stein, Maria Zambrano, introduce un metodo, definito “metodo complesso”, capace di condurre ogni persona a scoprire la complessità dentro di sé, in ogni altro e nella realtà.

20.00 

Il volume si propone di illustrare, in modo completo e approfondito, gli sviluppi della disciplina in materia di riciclaggio, anti-riciclaggio e strumenti di prevenzione e contrasto a livello nazionale, comunitario e internazionale.

18.00 

Torna, in una nuova veste, dopo quella anastatica e fuori commercio, voluta nel 1988 dall’Università di Bari, la raccolta degli articoli (46 in tutto) che Aldo Moro pubblicò su “La Rassegna”, nell’arco del biennio 1943- 1945. Ora l’intera collezione contempla una breve guida alla lettura per ogni singolo articolo, nonché la presenza diffusa di note esplicative

18.00 

L’India è oggi un prototipo di Stato multiculturale capace di intercettare la diversità? La Cina è una struttura ibrida, tra partito unico e capitale, centralista ma portatrice di pluralismo “geneticamente asimmetrico”? Partendo dalle tradizioni filosofiche di due grandi paesi, il libro prova a entrare nell’anima di due territori, il Kashmir amministrato dall’India e la Regione Autonoma dello Xinjiang cinese.

18.00 

Tra la fine degli anni '50 e l’inizio dei '70, l’Italia stava entrando nella modernità, nella laicità, nel sogno italiano. Di questa crescita convulsa ebbe parte significativa il Mezzogiorno d’Italia, che visse la sua stagione migliore dall’unità politica del Paese. Quel miracolo, in realtà, fu frutto di un grande lavoro progettuale di filosofi ed economisti, di valenti tecnici ed abili esperti, di politici appassionati che proposero agli italiani un sogno per cui valeva la pena spendersi.

18.00 

L’Afghanistan con tutte le sue tradizioni, le sue contraddizioni, il suo fascino e le sue bellezze naturali è la tela di fondo di questo “viaggio” di lavoro, durato due anni, durante il quale l'autrice è venuta a contatto diretto con la società, la mentalità e la cultura afghane, talmente particolari che riescono a coinvolgere nel profondo anche gli stranieri che vi si avventurano.

18.00 

Il libro illustra il difficile processo di transizione verso la democrazia di un paese: la Birmania, che sta uscendo da 50 anni di violenta dittatura militare e di conflitti armati interni. Dalla recente storia, al ruolo della carismatica leader Aung San Suu Kyi, che ha indissolubilmente catalizzato il consenso dell’intero Paese nella travolgente vittoria elettorale dell’NLD del novembre 2015, il libro affronta i nodi che la Lady birmana e il suo governo devono affrontare.

18.00 

Negli ultimi anni, “euroscetticismo” è un concetto entrato nel linguaggio dei politici e dell'opinione pubblica. Sull'onda della contestazione di milioni di cittadini europei, si sono andati formando movimenti di opinione e partiti politici, che rivendicano il diritto di mutare il concetto di Europa e del sentimento europeo come si sono andati formando nel corso del secondo dopoguerra.

18.00 

Partendo da considerazioni geografiche ed antropologiche, gli autori di questo volume prendono in esame le realtà diasporiche nelle loro articolate relazioni con i Paesi di origine e quelli di arrivo, approfondendo i difficili problemi di integrazione sociale e di accettazione del “diverso”, ma rilevando anche le possibilità di incontro e di scambio culturale, sociale ed economico.

18.00 

In questo libro, l’autore si cimenta con il Sistema Iran, affrontando una serie di passaggi storici utili per comprendere il presente ed il futuro di quel paese, separato ormai dal contesto internazionale, sia dal blocco occidentale, anche se le ultime lezioni lasciano uno spiraglio ad un possibile cambiamento. Appare sul filo del rasoio il dialogo tra Iran e Stati Uniti, ma anche con l’Unione Europea. Un Iran inoffensivo e docile e senza l’arma nucleare è sicuramente preferibile ad un Iran che attivi il suo programma per dotarsi di armi atomiche.

18.00 

Un libro sulla Cina, qualunque sia l’intenzione iniziale dell’autore, diventa inarginabile, trasversale e vasto come il soggetto di cui si scrive. Filosofia, Religione, Antropologia, Geopolitica, inevitabilmente si intersecano in uno scenario complesso e affascinante che rappresenta l’avventura umana. L’Islam è arrivato in Cina attraverso percorsi impervi e sconosciuti, a dimostrazione che la geografia fisica non basta a impedire il contatto tra civiltà.

18.00 

Si pensa che criminalità e Stato siano due realtà contrapposte. Questa convinzione vede nello Stato un’entità omogenea che agisce allo scopo di far rispettare la legge e nel crimine organizzato - come ad esempio il narcotraffico - un soggetto che agisce secondo modalità che infrangono la legge. Per il raggiungimento di questi due obiettivi lo Stato ricorre alla coercizione mentre il crimine organizzato alla corruzione, al sequestro, all’omicidio o al terrorismo.

14.00 

Il libro fornisce un quadro conoscitivo sulla situazione dei popoli indigeni, della loro volontà di poter autodeterminare il proprio sviluppo e la propria crescita, della difesa dei propri diritti umani e delle loro culture e valori che si contrappongono al modello consumistico e incurante delle conseguenze ecologiche.

18.00 

“La Casta” ha sconcertato i cittadini svelando i particolari dell'inefficienza della Pubblica Amministrazione. “La Dissipazione” di Bruno Taralletto compie il passo successivo, ci spiega il fenomeno e cerca di indicare una via d’uscita.

20.00 

La polvere di santi è il racconto affascinante e ricco di situazioni emozionanti tipiche di un thriller, di un viaggio fatto in Afghanistan da Radek Sikorski: all’epoca corrispondente di guerra della BBC, quindi politico di spicco della Polonia post-comunista; già Ministro della Difesa ed oggi Ministro degli Esteri. In questo reportage, che serba ancora intatta la sua natura di scrittura militante, l’Autore, con uno stile giornalistico vivace ed appassionato, ci fa rivivere il suo viaggio di cento giorni attraverso un Paese in guerra.

28.00 

Vent'anni fa qualcuno disse che la storia era finita. Il responso dell’oggi è questo: la storia, è finita solo per un giorno, solo per un attimo. La storia continua a svolgersi sotto i nostri occhi, parallelamente alle nostre vite. Più che un manuale di storia o di relazioni internazionali, Un Mondo in bilico si presenta come una “mappa”, che intende guidare il lettore attraverso i maggiori conflitti e teatri di crisi che ancora oggi affliggono il pianeta.

19.50 

Il libro ricostruisce tutto il percorso storico giuridico delle complesse trattative per la pace in Medio Oriente tra israeliani e palestinesi, ponendo pesantemente sotto accusa l’ex presidente americano Jimmy Carter, nonché StephenWalt e John Mearsheimer, autori di un altrettanto discusso, quanto a suo parere impreciso, “Israel lobby: la politica estera americana”.

18.00 

Sul cosiddetto “Stato Islamico” è stato detto e scritto moltissimo; libri e articoli sull’argomento sono così numerosi che sembrerebbe impossibile dire qualcosa di nuovo. Gli autori di questo libro, però, la pensano diversamente. Ne conosciamo le origini, ne conosciamo gli orrori e le capacità mediatiche. Ma che cosa è, davvero, l’Isis?

20.00 

Con il suo libro, Vincenzo Scotti, che è stato uno dei protagonisti della politica italiana nella stagione segnata dalle Stragi di mafia, cerca di far comprendere quello che ha conosciuto e ha fatto nell’esercizio dei propri oneri, interpretando i fatti accaduti attraverso documenti, analisi e valutazioni riferite a quel preciso periodo storico.

Eurinstant

TERRA E FUTURO

18.00 

Gli accordi internazionali sul commercio e la politica agricola comunitaria europea (PAC), insieme al controllo sui mercati agroalimentari globali da parte di poche aziende multinazionali, danno forma all’agricoltura nel mondo secondo un modello standardizzato, che segue economie di scala ed è orientato al profitto senza curarsi delle differenze tra contesti locali sia ambientali che culturali.

0

Your Cart